L’amicizia: uno dei temi principali del mio romanzo

L’amicizia nel romanzo Con te ho trovato la luce

L’amicizia è il sentimento più forte che si trova negli esseri umani. Senza amicizia non si va da nessuna parte. Non c’è amore, non c’è collaborazione, non c’è rispetto, né lealtà.

Photo by Pok Rie from Pexels

Ho sofferto molto per l’amicizia perché, come vi ho raccontato, per quanto la desiderassi, non riuscivo a trovare quel sentimento nelle persone che mi circondavano.

Questo tema è stato rinforzato ancora di più tramite i fumetti, dove l’amicizia tra i personaggi trasudava da ogni pagina, quasi diventando stucchevole.

Ho voluto regalare alla mia protagonista questo: l’amicizia vera, quella potente, magica, forte, leale e che ti fa sentire bene con il mondo intero.

La prima amica che ha avuto Melanie è stata Hikari, un akita che suo fratello ha insistito per prenderle.

Grazie a Hikari, Melanie è riuscita ad affrontare i suoi mostri, le sue difficoltà. E grazie a Hikari ha incontrato la sua migliore amica Jacqueline, l’amica sincera e leale che tanto attendeva.

Quell’amica con cui si può parlare di tutto e di niente; fare passeggiate in città, fare nuove esperienze di vita come viaggiare o andare a cavallo.

Bersi un tè o un caffè, stare in silenzio a osservare l’orizzonte, farsi due risate per qualcosa che ci è capitato…

Sforzarsi di alzarsi la mattina per affrontare una giornata che sembra nera.

Ho voluto dare a Melanie quello che io non ho avuto, finché non è entrato Zen nella mia vita e grazie a lui, io stessa ho conosciuto la mia attuale migliore amica con cui faccio nuove esperienze.

Ma nella vita le cose non vanno mai come si desidera e purtroppo Melanie è costretta ad allontanarsi dalla sicurezza dell’amicizia di Jackie per andare a vivere a Edimburgo, la città in cui risiede suo fratello.

Nella scuola che frequenta, Skylar, non viene vista di buon occhio da nessuno se non da un ragazzo di nome Evan che la invita spesso a stare con lui, mettendola però ancora più nei guai. Evan è il capitano della squadra di rugby e non sono poche le persone che non vogliono che loro due passino il tempo insieme.

Ho scritto la difficoltà nel farsi nuove amicizie, perché è un tema che rappresenta tantissime ragazze di oggi, di ieri e di domani.

Melanie è timida e preferisce passare inosservata. Il fatto che abbia perso la memoria la rende molto insicura, ma ciò non toglie che non si lascia mettere i piedi in testa da chi la maltratta.

All’inizio della storia viene ignorata da tre ragazzi quando lei cerca di farci amicizia, peggiorando la sua insicurezza e con il risultato di chiudersi ancora più in se stessa.

Sentirsi fuori posto, emarginata, sola in un posto affollato è forse uno dei sentimenti più diffusi degli esseri umani. Non solo degli adolescenti, ma anche degli adulti.

A volte, per rompere questa catena, basta semplicemente avvicinarsi a una persona e dire una parola che diciamo infinite volte nell’arco di una giornata: Ciao.

Soprattutto se c’è un nuovo arrivato: sorridete e dite “Ciao!”

Magari è proprio l’amica che stavate cercando, o voi siete le amiche che quella persona cercava.

Quando andavo a qualche festa a cui ero invitata e non conoscevo nessuno, o la persona che conoscevo andava dal suo gruppetto, mi sarebbe piaciuto che qualcuno si fosse avvicinato per conoscermi. Mi avrebbe fatta sentire felice e penso che molta gente si senta come me.

Durante la storia, vedremo come Melanie riuscirà ad affrontare questa situazione con l’appoggio della sua famiglia, in particolare di suo fratello Jack, ma anche con l’aiuto di Jackie e il suo ragazzo Daniel, che non la lasceranno mai sola.

E spero che questo romanzo possa aiutare le persone a non arrendersi anche quando le cose si fanno così difficili da non vedere la luce.

Ricordate che la luce c’è. Il sole è solo nascosto dalle nuvole e prima o poi il vento le manderà via e voi potrete immergervi in quella calda e soffice luce.

L'amicizia: uno dei temi principali del mio romanzo

Se l’articolo vi è piaciuto, mettete mi piace e commentate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *