Recensione Il castello tra le nuvole di Kerstin Gier

Titolo: Il castello tra le nuvole

Autore: Kerstin Gier

Editore: Corbaccio

Pagine: 368

Formato: Cartaceo/Ebook

Prezzo: 18,60/10,99

Link: https://amzn.to/2CPcXrA

 

Trama: Che diciassette anni sia un’età meravigliosa lo dice solo chi li ha passati da un pezzo. Lo sa bene Fanny Funke che nella sua vita improvvisamente non ha trovato più niente che andasse per il verso giusto: amici, genitori, scuola… Al punto da decidere di mollare tutto e di andare a fare uno stage in un albergo. Di sicuro però non sapeva dove sarebbe finita nel luogo più sperduto delle Alpi svizzere in un Grand Hotel indubbiamente suggestivo ma chiaramente in rovina e con una clientela a dir poco variegata, fra oligarchi russi, industriali americani, scrittori di gialli, attrici, ex atlete olimpioniche e, per fortuna, almeno un paio di bei ragazzi. E dove, in qualità ultima arrivata, le tocca subire le angherie di alcune colleghe, le pretese tiranniche del proprietario e l’irritante comportamento dei bambini ai quali deve fare da babysitter. Ma quella che minaccia di diventare una faticosissima routine, si tramuta ben presto in una straordinaria avventura, quando l’atmosfera festosa dell’hotel viene stravolta da un tentato rapimento, che farà capire a Fanny di chi può veramente fidarsi e che cosa cerca veramente nella vita…
Ancora una volta Kerstin Gier fa centro con una giovane protagonista irresistibilmente simpatica, indecisa e fantasiosa come tutte le adolescenti e al tempo stesso intraprendente e spiritosa come una giovane donna pronta a prendere in mano il suo destino. E con un romanzo sorprendente, divertente e imprevedibile per mesi nelle classifiche dei libri più venduti.

Recensione

Eccomi qui con la recensione Il castello tra le nuvole di Kerstin Gier.

Se c’è un’autrice che mi piace molto, questa è proprio lei. Mi sono innamorata follemente di Gwendolyn e Gideon nella trilogia delle gemme (Red, Blue e Green) e non vedevo l’ora che Kerstin uscisse con una nuova storia avvincente, ricca di fascino e avventura che mi lasciasse incollata alle pagine fino alla fine. Purtroppo la trilogia dei Sogni non è stata all’altezza delle aspettative e nemmeno il castello tra le nuvole.

Partiamo dalla prima cosa che non ho gradito: il prezzo!!!

A mio parere mettere un ebook a 10 euro è un furto, per non parlare della versione cartacea a 18,60 per 364 pagine.

Corbaccio ma che ci combini?

Ma se per una saga come quella delle gemme, quei soldi li avrei spesi senza pensarci due volte, con questo nuovo romanzo, ahimè, anche no.

Ci troviamo sulle alpi svizzere, in un hotel chiamato “castello tra le nuvole” perché, per via della nebbia, pare essere davvero sulle nuvole.

La protagonista è la diciassettenne Fanny, che si trova a lavorare come praticante e dovrà occuparsi di fare da baby sitter ai figli degli ospiti dell’hotel. Lei è una ragazza simpatica, estroversa e infaticabile. E di energie ne dovrà avere per stare dietro ai bambini pestiferi, soprattutto a Don.

Mi aspettavo davvero una storia emozionante, misteriosa, piena di azione come solo Kerstin sa fare, ma sono rimasta delusa.

Infatti è piena di descrizioni di ciò che si fa nell’hotel che appesantisce e annoia molto il lettore e solo alla fine arriva l’azione ma è talmente corta da lasciarti l’amaro in bocca. Sembra un piccolo thriller con degli adolescenti ma la storia non era assolutamente adatta a questo scopo. Il semplice raccontare gli eventi per farci conoscere i personaggi rappresenta la quasi totalità del romanzo. Non poteva mancare il triangolo amoroso che però è stato molto superficiale, in quanto, per fortuna, questo è un romanzo conclusivo. Se ci fosse stato anche un seguito penso che avrei scagliato il kindle contro il muro.

Non ci siamo proprio e per quel prezzo non lo consiglio. Meglio spenderli per altri libri più interessanti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *